PRO LOCO

AVIGLIANO

La Pala del Perdono

 

La Pro Loco di Avigliano, su invito della Fondazione Don Gesualdo da Venosa, è stata chiamata a rappresentare la Pala del Perdono di Giovanni Balducci del 1609, con la realizzazione di un quadro plastico, coinvolgendo i gruppi che ogni anno partecipano alla gara.

Imponente tela intitolata "Il perdono di Carlo Gesualdo", attribuita a Giovanni Balducci del 1609.

 Nella tela si osserva ad un lato l'immagine del principe che, in ginocchio, con le mani congiunte in atto di preghiera e, accompagnato dallo zio cardinale Carlo Borromeo (poi santo), chiede perdono per il duplice assassinio a Cristo giudicante con l'intercessione della Vergine, di S. Michele, S. Francesco, S. Domenico, S. Caterina e della Maddalena. Di fronte al principe vi è la moglie Eleonora d'Este, anch'ella in ginocchio, in atto di preghiera. A centro è raffigurato con le ali di un angioletto, il piccolo Alfonsino, morto nel 1600 in tenera età. Allargando l'orizzonte si può ritenere che la tela votiva raffiguri la richiesta di perdono per tutta l'umanità peccatrice, così come il principe musicista nel 1585 scriveva nel suo primo mottetto Ne reminiscaris, Domine, delicta nostra (Perdona, Signore, i nostri peccati).

Alcuni particolari interessanti sono venuti alla luce dopo il restauro. Il quadro finalmente ha il vero autore: Giovanni Balducci da Firenze. Eleonora d'Este era stata coperta con abito da monaca e la Maddalena era vestita con abito accollato. Ora Eleonora è vestita "alla spagnola" e la Maddalena ha un vestito scollato. Tutto ciò era dovuto alle conseguenze del Concilio di Trento e della Controriforma che non consentiva di tenere nelle chiese figure poco riverenti al luogo sacro. Non sappiamo chi è stato il braghettone de Il perdono di Carlo Gesualdo, a differenza di quello del Giudizio Universale di Michelangelo, ma non possiamo giustificare che nel suo operare abbia coperto, fra l'altro, la firma del vero autore della tela votiva.

 

Pro Loco Avigliano - Corso Gianturco, 42 85021 Avigliano Pz

©ildiaframma 2014